Crediamo in Dio e in tutti i Suoi Profeti

Di': “Crediamo in Allah e in quello che ha fatto scendere su di noi e in quello che ha fatto scendere su Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e le Tribù, e in ciò che, da parte del Signore, è stato dato a Mosè, a Gesù e ai Profeti: non facciamo alcuna differenza tra loro e a Lui siamo sottomessi”. [Corano, 3:84]

27 luglio 2011

Il Calamo, la rivista multimediale mensile



Il Calamo, la rivista multimediale mensile promossa dai Giovani Musulmani d’Italia, si propone di interpretare il pensiero, le aspettative, le riflessioni, le idee, gli umori, dei “ nuovi italiani”, protagonisti indiscussi di una società multietnica in continua evoluzione, esistente, ma non ancora pienamente riconosciuta dal punto di vista giuridico.
Una rivista ideata e redatta da giovani per giovani, lo spaccato di un’ Italia che cambia velocemente, a dispetto dell’arretratezza istituzionale, il prodotto di una generazione sospesa, in bilico tra due mondi differenti ma non per questo necessariamente portatori di sistemi valoriali contrastanti e incompatibili; un luogo per conoscere questo misterioso “ altro”, che così altro, in fondo, non è, riconoscersi nella condivisione del quotidiano, dialogare, cercarsi, comprendersi.

http://www.ilcalamogmi.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Invero, la religione presso Allah è l'Islàm

Allah testimonia, e con Lui gli Angeli e i sapienti, che non c'è dio all'infuori di Lui, Colui Che realizza la giustizia. Non c'è dio all'infuori di Lui, l'Eccelso, il Saggio. Invero, la religione presso Allah è l'Islàm*. Quelli che ricevettero la Scrittura caddero nella discordia, nemici gli uni degli altri, solo dopo aver avuto la scienza. Ma chi rifiuta i segni di Allah, [sappia che] Allah è rapido al conto. [Corano, 3:18-19]
*[“la religione presso Allah è l'Islàm”: nel rapporto tra uomo e il suo Creatore, (gloria a Lui l'Altissimo) la posizione del primo non può essere che di totale sottomissione, cioè islamica]