Crediamo in Dio e in tutti i Suoi Profeti

Di': “Crediamo in Allah e in quello che ha fatto scendere su di noi e in quello che ha fatto scendere su Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e le Tribù, e in ciò che, da parte del Signore, è stato dato a Mosè, a Gesù e ai Profeti: non facciamo alcuna differenza tra loro e a Lui siamo sottomessi”. [Corano, 3:84]

14 febbraio 2012

Magdi Cristiano Allam condannato per diffamazione

Magdi Cristiano Allam
MILANO / Magdi Cristiano Allam, giornalista e politico egiziano naturalizzato italiano, già giornalista di varie testate nazionali, è stato condannato dal Tribunale di Jesi per diffamazione.
Magdi Allam dovrà risarcire il danno nei confronti dell’Ucoii.
La vicenda risale a qualche tempo fa, quando Allam in una puntata di Porta a Porta aveva accusato l’Ucoii di averlo minacciato e condannato a morte. L’accusa si è rivelata del tutto falsa, ingiustificata e offensiva. Per questo motivo Allam è stato condannato e dovrà risarcire anche le spese legali.
L’Avvocato Luca Bauccio, difensore dell’Ucoii, si è detto soddisfatto: “E’ una giusta condanna che sanzione frasi molto gravi e gratuite: non si scherza con la sicurezza e non è accettabile che persone oneste e perbene vengano coinvolte in fatti così gravi senza prove e senza fondamento. Occorre – ha aggiunto Bauccio – che il linguaggio pubblico sia sempre ispirato a correttezza e onestà”.


Scrivici via Email:
lmticino@yahoo.fr
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Invero, la religione presso Allah è l'Islàm

Allah testimonia, e con Lui gli Angeli e i sapienti, che non c'è dio all'infuori di Lui, Colui Che realizza la giustizia. Non c'è dio all'infuori di Lui, l'Eccelso, il Saggio. Invero, la religione presso Allah è l'Islàm*. Quelli che ricevettero la Scrittura caddero nella discordia, nemici gli uni degli altri, solo dopo aver avuto la scienza. Ma chi rifiuta i segni di Allah, [sappia che] Allah è rapido al conto. [Corano, 3:18-19]
*[“la religione presso Allah è l'Islàm”: nel rapporto tra uomo e il suo Creatore, (gloria a Lui l'Altissimo) la posizione del primo non può essere che di totale sottomissione, cioè islamica]