Crediamo in Dio e in tutti i Suoi Profeti

Di': “Crediamo in Allah e in quello che ha fatto scendere su di noi e in quello che ha fatto scendere su Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e le Tribù, e in ciò che, da parte del Signore, è stato dato a Mosè, a Gesù e ai Profeti: non facciamo alcuna differenza tra loro e a Lui siamo sottomessi”. [Corano, 3:84]

11 aprile 2012

ADULTERIO: TRA BIBBIA E CORANO

Confronti tra Bibbia e Corano sul tema: 

ADULTERIO E FORNICAZIONE
  
Il concetto di "libertà" e di far quel che si vuole suona alle orecchie di tutti, noi inclusi, come una dichiarazione estremamente positiva ed innegabile.

Ma lo studio del comportamento umano e delle evoluzioni psicologiche e sociali derivanti da questa "libertà senza regole", evidenzia un enorme degrado nei singoli e nella comunità (sia nella sfera psicologica, che fisica, che etico/morale).

La Bibbia ed il Corano parlano di questo argomento fornendo le medesime proibizioni e limiti.

La fornicazione e l'adulterio AL ZINAA ( الزنا  in Arabo) non sono sono la medesima cosa.
La prima è il mantenere rapporti sessuali tra persone non sposate. L'adulterio invece è l'avere rapporti sessuali con altre persone anche quando si è nel vincolo matrimoniale.

Sia La Bibbia che il Corano considerano questi peccati molto seri.
Queste forme di corruzione sono diffusissime nella nostra società, e gli effetti "collaterali" non tardano a farsi notare come vedremo nelle conclusioni.

La ZINAA si estende anche sotto altri aspetti come cita questo HADITH (detto del Profeta**):
Da Abu Hurayra (r).

Il Profeta** disse:
 «Al figlio si Adamo è ascritta la sua parte di fornicazione, che egli raggiungerà indefettibilmente: il fornicare degli occhi è lo sguardo, quello degli orecchi lo stare ad ascoltare, e il discorso quello della lingua; ghermire quello delle mani, e muovere il passo quello dei piedi; il cuore prova attrazione e desiderio, e i genitali confermano la cosa o la smentiscono».

Anche Gesù (pace su di Lui) dettò linee guida simili.
«Se il tuo occhio destro ti scandalizza, allora strappalo e gettalo lontano da te; perché è meglio che una delle tue membra perisca, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nell’inferno. E se la ma mano destra ti scandalizza, tagliala e gettala lontana da te; poiché è meglio che una delle tue membra perisca, piuttosto che l’intero tuo corpo vada all’inferno» (Mt 5, 29-30)



BIBBIA   

Deuteronomio
 20 - 10:

 [10] Se uno commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l'adultero e l'adùltera dovranno esser messi a morte.


Deuteronomio
 22 - 22:

[22]Quando un uomo verrà colto in fallo con una donna maritata, tutti e due dovranno morire: l'uomo che ha peccato con la donna e la donna. Così toglierai il male da Israele. 

 v 23,24:

[23]Quando una fanciulla vergine è fidanzata e un uomo, trovandola in città, pecca con lei,
[24]condurrete tutti e due alla porta di quella città e li lapiderete così che muoiano: la fanciulla, perché essendo in città non ha gridato, e l'uomo perché ha disonorato la donna del suo prossimo. Così toglierai il male da te. 

v 25,26,27:

[25]Ma se l'uomo trova per i campi la fanciulla fidanzata e facendole violenza pecca con lei, allora dovrà morire soltanto l'uomo che ha peccato con lei;
[26]ma non farai nulla alla fanciulla. Nella fanciulla non c'è colpa degna di morte: come quando un uomo assale il suo prossimo e l'uccide, così è in questo caso,
[27]perché egli l'ha incontrata per i campi: la fanciulla fidanzata ha potuto gridare, ma non c'era nessuno per venirle in aiuto.

v 28,29:

[28]Se un uomo trova una fanciulla vergine che non sia fidanzata, l'afferra e pecca con lei e sono colti in flagrante,
[29]l'uomo che ha peccato con lei darà al padre della fanciulla cinquanta sicli d'argento; essa sarà sua moglie, per il fatto che egli l'ha disonorata, e non potrà ripudiarla per tutto il tempo della sua vita.

Ezechiele
 16 - 38,39,40:

[38] Ti infliggerò la condanna delle adultere e delle sanguinarie e riverserò su di te furore e gelosia.
[39] Ti abbandonerò nelle loro mani e distruggeranno i tuoi postriboli, demoliranno le tue alture; ti spoglieranno delle tue vesti e ti toglieranno i tuoi splendidi ornamenti: ti lasceranno scoperta e nuda.
[40] Poi ecciteranno contro di te la folla, ti lapideranno e ti trafiggeranno con la spada.

Atti degli Apostoli
 15 - 20:

[20] ma solo si ordini loro di astenersi dalle sozzure degli idoli, dalle unioni illecite, impudicizia, dagli animali soffocati e dal sangue.

Ebrei
 13 - 4:

[4] Il matrimonio sia rispettato da tutti e il letto nunziale sia senza macchia. I fornicatori e gli adùlteri saranno giudicati da Dio.


Corinzi  
 6 - 9,10:

[9] O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri,
[10] né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio.


E MOLTI ALTRI ANCORA....


  CORANO
(e Hadith)

CORANO
Sura 17  - A Isra'
(Il Viaggio Notturno) v.32:
32 Non ti avvicinare alla fornicazione. E' davvero cosa turpe e un tristo sentiero

CORANO
Sura 25  - A Furqan
(Il Discrimine) v.68,70:

68 coloro che non invocano altra divinità assieme ad Allah; che non uccidono, se non per giustizia, un' anima che Allah ha reso sacra; e non si danno alla fornicazione. E chi compie tali azioni avrà una punizione,
69 avrà castigo raddoppiato nel Giorno della Resurrezione e vi rimarrà in perpetuo coperto d'ignominia,
70 a meno che non si penta, creda e operi il bene, ché a costoro Allah cambierà le loro cattive azioni in buone. Allah è perdonatore, misericordioso; 

CORANO
Sura 27  - An Nur
(La Luce) v.3:
3 Il fornicatore non sposerà altri che una fornicatrice o una associatrice. E la fornicatrice non sposerà altri che un fornicatore o un associatore, poiché ciò è interdetto ai credenti


HADITH
(Detto del Profeta)
Riferì Abu Hurayrah:
Disse il Profeta **:
"La fede ha sessanta parti o poco più, e il pudore fa parte della fede"

HADITH
(Detto del Profeta)
L'Inviato di Dio**- avendo intorno un gruppo di suoi Compagni, disse:
" Impegnatevi verso di me a non associare a Dio alcuna cosa, a non rubare, non commettere adulterio, non uccidere i vostri figli, a non enunciare calunnie inventate fra le vostre mani e i vostri piedi, a non disobbedire in ciò che è ragionevole . Chi di voi adempirà a queste condizioni, Dio lo rimeriterà; chi ne avrà trasgredito una parte sarà punito a titolo di espiazione; chi ne ha trasgredito una parte, e poi Dio lo ha coperto, sta a Dio, se vuole, perdonano, e se vuole punirlo."
HADITH
(Detto del Profeta)
L’Imâm Ahmad (r) riportò, da Yazid ibn Harun, da Jami, da Sulayman ibn Amir, da Abu Umamah, che un giovanotto si presentò al cospetto del Profeta** e gli chiese:
“Oh Messaggero di Allah! Autorizzami a fornicare!”.
La gente si lanciò su di lui e cominciarono a cacciarlo, gridando: “Mah! Mah! (Taci!)”.
Il Profeta** gli disse:
“Avvicinati”. Si avvicinò un po’. Allora il Profet** gli disse:
 “Siediti”. Si sedette.
Il Profeta ** gli chiese:
“Ti piacerebbe che tua madre vi si abbandonasse?”. “No, in nome di Allah! Che la mia vita possa esserti di riscatto!” rispose il giovane.
“Anche le altre persone non vorrebbero che le loro madri vi si abbandonassero… Ti piacerebbe che tua figlia vi si abbandonasse?”
“No, in nome di Allah! Che la mia vita possa esserti di riscatto!”
“Anche le altre persone non vorrebbero che le loro figlie vi si abbandonassero… Ti piacerebbe che tua sorella vi si abbandonasse?”
“No, in nome di Allah! Che la mia vita possa esserti di riscatto!”
“Anche le altre persone non vorrebbero che le loro sorelle vi si abbandonassero… Ti piacerebbe che la tua zia paterna vi si abbandonasse?”
“No, in nome di Allah! Che la mia vita possa esserti di riscatto!”
“Anche le altre persone non vorrebbero che le loro zie paterne vi si abbandonassero… Vorresti che la tua zia materna vi si abbandonasse?”
“No, in nome di Allah! Che la mia vita possa esserti di riscatto!”
“Anche le altre persone non vorrebbero che le loro zie materne vi si abbandonassero…”
Poi pose la sua mano sul giovane e invocò: Mio Signore, perdona il suo peccato, purifica il suo cuore e proteggi il suo sesso”.

 - CONCLUSIONI -



Abbiamo visto come nella Bibbia la fornicazione e l'adulterio, insieme all'omosessualità, viene condannata  severamente e ripetutamente.
Per motivi di spazio non abbiamo postato anche i seguenti versetti Bibblici:
( Atti 15:20;  Romani 1:29;  2-Corinzi 12:21;  Galati 5:19;  Efesini 5:3; Colossei 3:5;  1-Tessalonicesi 4:3;  Giuda 1:7 ).

Nel Corano e negli HADITH la condanna è ugualmente forte e netta, ma pentirsi, credere in Allah (Dio)***, e poi correggersi lascia aperte le porte della Misericordia di Allah (Dio)*** (Corano Sura 25 V.70).

Molti staranno pensando al famoso passo: 

 chi è senza peccato scagli la prima pietra

Questo passo (vedi link sotto) genera una errata visione "di indulto totale" verso un'atto aberrante che è un cancro in metastasi per lo "spirito" dell'individuo e della società.
La misericordia, "la pietas" è una cosa, l'abbandono totale delle "norme di Dio" è un'altra.
E le conseguenza sono evidenti come vedremo più avanti.

Bart D. Ehrman, una delle massime autorità mondiali nel campo degli studi biblici pubblica un libro delucidante:

Gesù non l'ha mai detto
Millecinquecento anni di errori e manipolazioni nella traduzione dei Vangeli



Ma continuando la nostra panoramica sul tema "fornicazione/adulterio"...
I dati tra i paesi Islamici (quelli che applicano anche solo IN PARTE la Sharia' nella gestione sociale) e quelli "moderni" dimostrano che l'Occidente è "medaglia d'oro" in:
  1. Prostituzione (e schiavitù relativa)
  2. Pornografia (dichiarata dagli Psicologi un male oggettivo che reca disturbi)
  3. Omosessualità, scambi di coppie e pratiche depravate varie
  4. Pedofilia (Italia al 5° Posto nel mondo)
  5. Egoismo sociale ed individualismo crescente
  6. Divorzi e separazioni ( 2/3 si separa nei primi anni)
  7. Omicidi passionali (dovuti a gelosie e comportamenti "liberi")
  8. Suicidi
  9. Depressioni (e malattie relative)
  10. Abbandono di anziani
  11. Droghe e Alcool
  12. aborti (in utero con feto formato - 130.000 ogni anno solo in Italia)
Nonostante i Paesi Islamici non siano certamente il Paradiso, (conseguente anche dal fatto che molti non applichino la legge di Allah (Dio)***, e siano guidati da governi dalle politiche LAICHE (che programmano addirittura vere e proprie azioni anti-islamiche), queste "calamità sociali" sopra citate non esistono che in percentuali irrisorie.
I veri problemi iniziano ad arrivare ora nei Paesi "moderati" come il Marocco, la Tunisia etc...
Facilissimo è infatti oggi trovarvi donne in minigonna o bikini, molestie, fornicazione crescente, fumatori e bevitori in aumento, abbandono delle pratiche religiose (preghiera inclusa), TV rigorosamente senza donne velate, etc etc.
Ecco che allora l'Occidente si compiace e reputa "moderno" un paese che si sfascia e si abbandona a costumi "pagani" (con tutte le conseguenze sociali).
Uno stile di vita relazionale  così "disordinato" da noi porta a questo:

Inghilterra, ricetta choc - sesso orale anti baby-gravidanze
Da Repubblica.it (22 febbraio 2003)

Gravidanze giovanili indesiderate
Rischio doppio tra le teledipendenti
Da Repubblica.it (4 novembre 2008)

Quelle 70 mila schiave del sesso. Quasi tutte straniere.
Nove milioni di clienti spesso sposati
Da Repubblica.it (6 giugno 2008)

Principesse dannate, Bambine e cubiste. Regine in discoteca ma spinte dal branco a gare di sesso orale nei bagni.
Da Libero.it (6 giugno 2008)

E adesso il Ministero consiglia la castità
Da Repubblica.it  (30 novembre 2002)

"Se il mio fondoschiena vale più di due lauree"
Da Repubblica.it (17 luglio 2007)

L'aborto: situazione nel Mondo. 41,6 milioni di aborti nel 2003
Da Neodemos.it (17 Dicembre 2009)

Istat, la coppia italiana è fragile, aumentano separazioni e divorzi
Da Repubblica.it (6 Agosto 2008)

Le notizie shoccanti di una società allo sbando sono molte di più...

L'Islam ha a cuore decine di milioni di bambini innocenti "uccisi"  (41,6 milioni nel 2003 - Guttmacher Institute) per aborti derivati dalla fornicazione o un"atto di amore" (come addolciscono molti), ma che sarebbe opportuno chiamare "atto di morte".
L'Islam si preoccupa dell'unione familiare dettando linee di comportamento che eviterebbero questa "emorragia" di separazioni con figli allo sbando (74% in più in dieci anni - DATI ISTAT) o di omicidi passionali dovuti ai "liberi e normali" comportamenti del coniuge (numero di morti che supera anche quelli di Mafia e criminalità - DATI EURISPES).

Il Profeta** disse:
 "Nessun uomo si apparta da solo con una donna "non mahram" (che può quindi sposare) senza che Satana non sia il terzo presente."
 (Narrato da al-Tirmidhi) 

L'Islam ha a cuore l'equilibrio psico-fisico delle persone (specie i fragili adolescenti dai sempre più numerosi disturbi relazionali) evitando la proliferazione a macchia d'olio di  deviazioni e disturbi quali: rapporti precoci, la pornografia, sesso "libero" con collezioni di "partner", Baby prostituzione etc.

 “Il Messagero di Allah** ha detto:
 "Se uno di voi dovesse essere colpito alla testa con un ago di ferro, sarebbe meglio per lui che toccare una donna che non li è consentito.”
 (Riportato da al-Tabarani)

Si pensi che addirittura da questo HADITH  il Musulmano "praticante della Sunna" (tradizione Profetica) non stringe neppure la mano alla donna estranea, con estremo rispetto per il valore che l'Islam riconosce a tutto il mondo femminile.
La moralità eccelsa, l'equilibrio e la tranquillità, personale come familiare e sociale che si respirano in un VERO ambiente Islamico ( non quello rappresentato dalla TV ed i media) sono unici.


Gesù (pace su di Lui) disse:
 «Guai al mondo a causa degli scandali! È necessario che gli scandali vengano; ma guai all’uomo per causa del quale essi vengono! ». 

Sorgente: articolo tratto da walidmuslim





Scrivici via Email:
lmticino@yahoo.fr
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Invero, la religione presso Allah è l'Islàm

Allah testimonia, e con Lui gli Angeli e i sapienti, che non c'è dio all'infuori di Lui, Colui Che realizza la giustizia. Non c'è dio all'infuori di Lui, l'Eccelso, il Saggio. Invero, la religione presso Allah è l'Islàm*. Quelli che ricevettero la Scrittura caddero nella discordia, nemici gli uni degli altri, solo dopo aver avuto la scienza. Ma chi rifiuta i segni di Allah, [sappia che] Allah è rapido al conto. [Corano, 3:18-19]
*[“la religione presso Allah è l'Islàm”: nel rapporto tra uomo e il suo Creatore, (gloria a Lui l'Altissimo) la posizione del primo non può essere che di totale sottomissione, cioè islamica]