Crediamo in Dio e in tutti i Suoi Profeti

Di': “Crediamo in Allah e in quello che ha fatto scendere su di noi e in quello che ha fatto scendere su Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e le Tribù, e in ciò che, da parte del Signore, è stato dato a Mosè, a Gesù e ai Profeti: non facciamo alcuna differenza tra loro e a Lui siamo sottomessi”. [Corano, 3:84]

22 aprile 2013

Birmania: "Human Rights Watch" denuncia il governo di massacro contro i musulmani

Birmania. Le autorità partecipano al massacro dei musulmani

Le autorità dello Stato birmano di Rakhin partecipano dal 2012 a una campagna di pulizia etnica contro la minoranza musulmana. E’ l’accusa della ONG Human Rights Watch, che parla di “crimini contro l’umanità”.

Secondo HRW, le forze di sicurezza hanno largamente contribuito al disarmo dei musulmani di etnia Rohingyas, che con armi di fortuna cercavano di difendersi e sono rimaste passive, in alcuni casi hanno partecipato, quando birmani buddisti si sono messi a uccidere uomini, donne e bambini di religione islamica, soprattutto nel giugno e nell’ottobre 2012.
“A volte le forze di sicurezza sono intervenute per impedire le violenze e proteggere i musulmani in fuga, ma più sovente sono rimaste in disparte mentre i musulmani venivano aggrediti, oppure hanno direttamente sostenuto gli assalitori commettendo omicidi e altre violenze – scrive l’associazione umanitaria in un rapporto.
L’atteggiamento delle autorità ha incoraggiate nuovi atti di violenza contro i musulmani in altre zone della Birmania, dice Phil Robertson, direttore aggiunto di per l’Asia di HRW. Robertson ritiene che i musulmani siano vittime di una ghettizzazione che li rende vittime di ogni abuso.
Il rapporto di HRW afferma che le autorità birmane impediscono all’aiuto umanitario di giungere nei campi in cui sono rifugiati i musulmani, campi insalubri dove le persone sono esposte a malattie quali tifo e colera.
Oltre 12’000 persone di religione islamica sono fuggite dalle violenze nello Stato di Rakhin. Diverse migliaia hanno cercato riparo nei paesi vicini, mentre altre hanno cercato rifugio – molto precario – nei campi d’accoglienza allestiti nel centro del paese.



Leggi anche:

Birmania: buddisti uccidono musulmani e bruciano moschee

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Invero, la religione presso Allah è l'Islàm

Allah testimonia, e con Lui gli Angeli e i sapienti, che non c'è dio all'infuori di Lui, Colui Che realizza la giustizia. Non c'è dio all'infuori di Lui, l'Eccelso, il Saggio. Invero, la religione presso Allah è l'Islàm*. Quelli che ricevettero la Scrittura caddero nella discordia, nemici gli uni degli altri, solo dopo aver avuto la scienza. Ma chi rifiuta i segni di Allah, [sappia che] Allah è rapido al conto. [Corano, 3:18-19]
*[“la religione presso Allah è l'Islàm”: nel rapporto tra uomo e il suo Creatore, (gloria a Lui l'Altissimo) la posizione del primo non può essere che di totale sottomissione, cioè islamica]