Crediamo in Dio e in tutti i Suoi Profeti

Di': “Crediamo in Allah e in quello che ha fatto scendere su di noi e in quello che ha fatto scendere su Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e le Tribù, e in ciò che, da parte del Signore, è stato dato a Mosè, a Gesù e ai Profeti: non facciamo alcuna differenza tra loro e a Lui siamo sottomessi”. [Corano, 3:84]

16 giugno 2013

Il Corano e la luce riflessa della Luna

La luce della luna è luce riflessa


Le prime civilizzazioni credevano che la luna emanasse di luce propria. La scienza ora ci dice che la luce della luna è di luce riflessa. Tuttavia questo fatto è stato accennato nel Corano 1400 anni fà nel seguente versetto:

"Benedetto Colui che ha posto in cielo le costellazioni, un luminare e una luna che rischiara!" 
[ Corano 25:61]

La parola araba che si usa per il sole nel Corano, è shams. Si riferisce come siraaj, che significa 'una torcia' o come wahhaaj che significa 'una lampada ardente' o come diya che significa 'la gloria splendente' . Tutte e tre le descrizioni sono adatte al sole, poiché genera il calore e la luce intensa dalla relativa combustione interna. La parola araba per luna è qamar ed è descritta nel Corano come muneer, che è un corpo che dà la luce nur . Di nuovo, la descrizione Coranica abbina perfettamente con la natura allineare della luna, che non emana la luce in sè ed è un corpo inerte che riflette la luce del sole. Non una volta nel Corano, la luna è accennata come siraaj, wahhaaj o diya o il sole come nur o muneer. Ciò implica che il Corano riconosca la differenza fra la natura di luce solare ed il chiaro di luna.

Considerate i seguenti versetti relativi alla natura della luce dal sole e dalla luna:

"E’ Lui che ha fatto del sole uno splendore e della luna una luce" 
[ Corano 10:5 ]

"Non avete considerato come Allah ha creato sette cieli sovrapposti e della luna ha fatto una luce e del sole un luminare?" 
[ Corano 71:15-16 ]

Fonte: La Scienza del Corano [Anass Abu Jaffar]

Leggi anche:


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Invero, la religione presso Allah è l'Islàm

Allah testimonia, e con Lui gli Angeli e i sapienti, che non c'è dio all'infuori di Lui, Colui Che realizza la giustizia. Non c'è dio all'infuori di Lui, l'Eccelso, il Saggio. Invero, la religione presso Allah è l'Islàm*. Quelli che ricevettero la Scrittura caddero nella discordia, nemici gli uni degli altri, solo dopo aver avuto la scienza. Ma chi rifiuta i segni di Allah, [sappia che] Allah è rapido al conto. [Corano, 3:18-19]
*[“la religione presso Allah è l'Islàm”: nel rapporto tra uomo e il suo Creatore, (gloria a Lui l'Altissimo) la posizione del primo non può essere che di totale sottomissione, cioè islamica]